Mariella Celia e Cinzia Sità

Bisbigliata creatura (2020)

Ideazione e Regia: Mariella Celia
Coreografia, ricerca drammaturgica del movimento: Mariella Celia in collaborazione con Cinzia Sità
Interpreti: Mariella Celia, Cinzia Sità
Suono: Gianluca Misiti
Assistente di scena: Francesca Innocenzi

Collaborazione ai costumi: Ambra Onofri
Produzione: Associazione Sosta Palmizi
Con il sostegno di: Vera Stasi (Tuscania) Teatro Azione e Carrozzerie N.O.T , Roma (Roma), ALDES (Lucca) Teatri Sospesi (Salerno) 

Spettacolo vincitore del Premio inDivenire Danza 2019

Bisbigliata creatura vede il ritorno alla natura come visione cosmica fluttuante, in cui la materia è in continuo movimento, mutamento.
Due creature vengono al mondo, goffe e impacciate. Compiono i loro primi passi inciampando e cadendo nello stupore della scoperta. Nascono con zavorre, che abitate fino in fondo, estinguono la propria funzione e si dissolvono, avvicinandole alla vita grande, immensa, connessa al tutto. Tuttavia, queste creature hanno confini umani e compiono gesti che ripetono, ogni giorno.
“E’ come avere una cornice che resta ferma mentre al suo interno possiamo notare come tutto cambi. Tenendo fermo il gesto, notiamo che un giorno lo facciamo con rabbia, uno con commozione, un giorno siamo innamorati e un’altra volta non lo siamo più, la vita ci ha toccato a fondo, la vita sembra trascurarci e con tutto questo scorrere di eventi e di stati d’animo, insieme a tutto questo, noi ci inchiniamo” (C.L. Candiani).

Lo spettacolo trae ispirazione dai due testi della poetessa Chandra Livia Candiani, “La bambina pugile, ovvero la precisone dell’amore” e “Il Silenzio è cosa viva”, in dialogo con il Documentario “Un altro Mondo”, sulla metafisica delle frequenze e gli studi sullo sviluppo embriologico del Body-Mind Centering di Bonnie Bainbridge Cohen.
Bisbigliata creatura osserva la vita attraverso i corpi, con sguardo mutevole, poetico, commosso, ironico, andando a fondo, fino all’osso e risalendo, per riconoscere il valore della leggerezza, in superficie.

 

 

Dio breve nell’erba
Ingarbugliato in goccia d’acqua
E grandine furiosa
Dio coda di lucertola
Passi sbadati
Tra sedia e letto
Dio belva e piuma
Insonne asfalto
Dio uovo
Che ogni acqua è santa
E ogni luogo è sacro
Se assente di noi.
Saprai mai inchinarti
Tanto
Da cogliere la bisbigliata
Creatura?

Chandra Livia Candiani (da La Bambina Pugile)

Gallery

Ideazione e Regia: Mariella Celia
Coreografia, ricerca drammaturgica del movimento: Mariella Celia in collaborazione con Cinzia Sità
Interpreti: Mariella Celia, Cinzia Sità
Suono: Gianluca Misiti
Assistente di scena: Francesca Innocenzi

Collaborazione ai costumi: Ambra Onofri
Produzione: Associazione Sosta Palmizi
Con il sostegno di: Vera Stasi (Tuscania) Teatro Azione e Carrozzerie N.O.T , Roma (Roma), ALDES (Lucca) Teatri Sospesi (Salerno) 

Spettacolo vincitore del Premio inDivenire Danza 2019

Date

Altre Produzioni di Mariella Celia e Cinzia Sità
Torna su