Il 2020 vede Giorgio Rossi impegnato in una nuova produzione dedicata al teatro ragazzi insieme agli artisti associati Elisa Canessa, Federico Dimitri e Francesco Manenti (già protagonisti di Col naso all’insù). Con Esercizi di Fantastica raccontano il potere dell’immaginazione di trasformare cose e persone in qualcosa di strabiliante ispirati alla fantastica di Rodari.

Debutta nel 2020 il duo composto da Mariella Celia e Cinzia Sità con Bisbigliata Creatura, un’osservazione della vita attraverso i corpi, uno sguardo poetico che trae ispirazione dai testi della poetessa Chandra Livia Candiani, per scendere fino all’osso e risalire, per riconoscere il valore della leggerezza, in superficie.

Nuove creazioni soliste provengono da due artiste associate: Federica Tardito con A Sonja, un solo dai contorni autobiografici e dai tratti ironici liberamente tratto dall’opera Zio Vanja di A. Cechov; e da Elisabetta Lauro che guidata dal desiderio di indagare l’oscurità, in Regenland, esplora il buio come chiave di sopravvivenza, punto focale della nostra evoluzione, momento di trasformazione nel perenne ciclo di morte e rinascita.

Sosta Palmizi continua a sviluppare nuove occasioni di collaborazione e coproduzione.
Con la compagnia Déjà Donnée Granito, creazione del Collettivo Munerude formato da Francesca Antonino, Laura Chieffo, llaria Quaglia.
Un lavoro che mette in scena il processo di trasformazione materica mettendo in luce il divenire, lasciandolo accadere, rendendo evidente il mutamento.

Prosegue poi la relazione con la coreografa Gabriella Maiorino, attraverso il sostegno di due nuove creazioni frutto di un lungo percorso di sperimentazione connotato da un immaginario legato all’affermazione e alla libertà di espressione femminile. Nascono così il quartetto UOVO e il duetto 20-20.

In queste pagine trovate inoltre tutti gli spettacoli di repertorio in circuitazione.

Torna su