Amina Amici

Nasce a Foligno (PG) nel 1976. Si forma come danzatrice presso il Dance Gallery di Perugia‚ sotto la guida di Valentina Romito‚ Rita Petrone‚ Carla Siciliotti e Loredana Paradies. Si perfeziona in seguito attraverso masters e seminari in Italia‚ Parigi‚ Londra e New York; tra gli incontri più significativi per la sua specializzazione troviamo: Nadine Abad‚ Simona Bucci‚ Bruno Collinet‚ Raffaella Giordano‚ Giorgio Rossi‚ Julyen Hamilton‚ Carolyn Carlson. Studia voce e tecniche dell’emissione con Bruno de Franceschi. Comincia la sua carriera con la compagnia L’Impasto di Michela Lucenti e Alessandro Berti‚ ed in seguito lavora come interprete per altre compagnie: Sosta Palmizi‚ Secondo Taglio‚ Deja Donne‚ Compagnia Menhir. Nel 2008 partecipa a una produzione del CCN‚ Roubaix Nord − Pas De Calais diretto da Carolyn Carlson. Dal 2003 Amina Amici firma le sue coreografie ed ultima quattro assoli dedicati a “Maria o dell’appartenenza”. Nel 2008 fonda insieme a Bruno de Franceschi l’Associazione Segni Particolari di cui ne è la direttrice artistica. Collabora alle opere liriche “Storie di mare” di B. de Franceschi (2002) e “Il muro di Berlino” di Ruffini−Piumini (2002). Cura le coreografie e i movimenti dell’opera lirica “Motu−Iti” di de Franceschi−Piumini (2003)‚ “Bambiniuccellini” di B. de Franceschi (2004).

Produzioni

IT | EN
Torna su