E la tua veste è bianca (1996)

Una danza d’amore

by and with Giorgio Rossi
costumes Giorgio Rossi
lighting Alessia Massai
music Anouar Brahem‚ Billie Holiday‚ Residence
text Salvatore Quasimodo‚ Friedrich Nieztsche

E la tua veste è bianca (1920-1929)

Piegato hai il capo e mi guardi;
e la tua veste è bianca
e un seno affiora dalla trina
sciolta sull’omero sinistro.

Mi supera la luce; trema
e tocca le tue braccia nude.

Ti rivedo. Parole
avevi chiuse e rapide‚
che mettevano cuore
nel peso d’una vita
che sapeva di circo.

Profonda la strada
su cui scendeva il vento
certe notti di marzo‚
e ci svegliava ignoti
come la prima volta.

Salvatore Quasimodo