Igor X Moreno

Concerto (2022) – in progress

creato da Moreno Solinas
co-diretto da Igor Urzelai
regia musicale di Simone Sassu
costumi Liborio Capizzi
co-prodotto da S’ALA e Sosta Palmizi
con il sostegno di Ministero della Cultura Direzione Spettacolo, Regione Autonoma della Sardegna, Fondazione di Sardegna

Due coreografi e un compositore muovono i primi passi nella Danza Canzone: ricalcando la concezione gaberiana di ‘Teatro Canzone’, il lavoro si propone di fondere i linguaggi della coreografia e del canto e della musica creando un’esperienza che agisca sul piano sonoro, visuale ed empatico. La narrazione si costruisce su una scaletta di canzoni, scritte e cantate dal vivo da Moreno Solinas e arrangiate da Simone Sassu le cui composizioni collocano lo spettacolo in un paesaggio sonoro elettronico e sintetico, creato da strumenti digitali, in contrasto con la qualità dichiaratamente analogica della voce e del corpo di Moreno Solinas. Negli abiti di quest’ultimo tre caratteri chiave: la tradizione sarda; lo spirito di libertà creativa e desiderio di immaginare identità queer; e l’alterità, attraverso la ricerca sul piano estetico di strategie per portare il pubblico ad esperire qualcosa di ‘altro’.

“Aneddoti, riflessioni sulla contemporaneità, sul genere, sull’amore, sulla relazione, sull’arte e la politica a volte solari, a volte ammiccanti, cupe o burlesche, con grande forza poetica e testuale. Ad esse si aggiunge la danza, che mai sovrasta ma accompagna, non debitrice ma presenza attiva ed empatica, amplificatrice dell’affresco che di volta in volta viene dipinto, corpo e voce al servizio di un nuovo teatro-canzone, intelligente, visionario, poetico.”

Stefania Zepponi, Krapp’s Last Post

Ricerca creativa

Dal 2012 Igor x Moreno indagano la relazione fra il linguaggio coreografico e quello del canto, sviluppando una sensibilità rispetto a come questi due linguaggi comunichino. Con questo spettacolo la compagnia si pone l’obbiettivo di far coesistere canzoni e coreografie in contrappunto, in modo che si sostengano vicendevolmente.

Concerto si propone di fondere i linguaggi della canzone e della coreografia: la scaletta include 10 canzoni, scritte in italiano da Moreno Solinas fra il 2016 e il 2019, cantate in scena dal vivo con arrangiamenti elettronici.

Come di norma nel lavoro di Igor x Moreno, anche Concerto è una performance dai caratteri ambigui: non classificabile in un chiaro genere artistico, si snoda negli spazi fra tensione e distensione, scuro e chiaro, amaro e dolce, mondano e poetico, intellettuale e scurrile.

I costumi, eccentrici, istrionici e dettagliati, aggiungono un elemento visivamente stimolante, che rimuove l’interprete dalla sua figura quotidiana amplificando la teatralità. I costumi sono costruiti su queste tre parole chiave: sardità, attraverso l’incorporazione di elementi tipici dei costumi tradizionali sardi e tingendo così di tradizione questa performance di concezione contemporanea; queer, inteso come uno spirito di libertà creativa e desiderio di immaginare identità, relazioni e mondi non normativi; alterità, attraverso la ricerca sul piano estetico di strategie per portare il pubblico ad esperire qualcosa di ‘altro’. L’interprete utilizza delle lenti a contatto colorate e cambia colore degli occhi durante lo spettacolo, a seconda dell’atmosfera creata con ciascuna canzone.

Fra le/gli artist* che ispirano il processo creativo menzioniamo: Ann Liv Young, Molly Nilsson, Ivo Dimchev, Christeene, Alma Soderberg, Franco Battiato.

Gallery

creato da Moreno Solinas
co-diretto da Igor Urzelai
regia musicale di Simone Sassu
costumi Liborio Capizzi
co-prodotto da S’ALA e Sosta Palmizi
con il sostegno di Ministero della Cultura Direzione Spettacolo, Regione Autonoma della Sardegna, Fondazione di Sardegna

Press

> Concerto. Igor x Moreno chiudono l’Invito di Sosta – Stefania Zepponi, Krapp’s Last Post – 3.06.22

Date

Torna su