“La Compagnia Sosta Palmizi è stata una – e la più considerevole – tra le primissime formazioni di danza contemporanea in Italia (1985)‚ e l’attuale Associazione‚ che vede alla sua guida due dei coreografi del gruppo iniziale‚ costituisce oggi un punto di riferimento artistico e pedagogico importante per le nuove generazioni di danzatori e coreografi.
In vent’anni‚ Giordano e Rossi hanno dato vita‚ con instancabile spirito di ricerca e inconfondibile stile personale maturato nel tempo‚ a creazioni largamente apprezzate non solo nel nostro Paese e‚ con senso di responsabilità e sacrificio personale‚ si sono impegnati anche nella formazione‚ nel sostegno e nella promozione di giovani artisti.
Il loro ventennale lavoro ha contribuito e contribuisce‚ in maniera più che consistente e peculiare‚ alla costituzione e alla solidità della spina dorsale della danza italiana dei nostri giorni.”

Eugenia Casini Ropa
(Storia della danza-DAMS Università di Bologna 2007)

Sosta Palmizi. Creatività, ricerca e aggregazione

Diretta dagli autori Raffaella Giordano e Giorgio Rossi, l’Associazione Sosta Palmizi nasce nel ‘90, in seguito allo scioglimento del collettivo storico con sede a Torino. Dal 1995 risiede a Cortona dove promuove e sostiene l’attività coreografica dei direttori ed è una realtà di riferimento nell’ambito della creatività coreutica contemporanea. Il suo operato è particolarmente sensibile alla qualità dell’esperienza artistica‚ alla formazione e all’accompagnamento delle giovani generazioni.

Grazie all’identità artistica dei due direttori, alla vasta esperienza maturata e alla loro naturale vocazione di trasmettere il proprio sapere, Sosta Palmizi si manifesta come luogo di possibilità e di incontri, un incubatore di esperienze creative a favore di pratiche condivise e spazi sensibili alla parola del corpo.

Nel corso degli anni Raffaella Giordano e Giorgio Rossi hanno saputo coinvolgere in maniera organica ed autentica‚ numerosi autori ed interpreti consolidando un nucleo stabile di Artisti Associati, in un’ottica di apertura verso molteplici forme di collaborazione nel rispetto delle libertà poetiche di ciascuno.

L’attività complessiva di produzione si fonda su una prospettiva mirata alla valorizzazione dei processi creativi, alla sostenibilità delle nuove produzioni attraverso collaborazioni virtuose con soggetti ed istituzioni culturali, al coinvolgimento del pubblico nei processi di studio e nei percorsi creativi degli artisti sostenuti.

Dal 2008 l’Associazione, sviluppa una progettualità di programmazione rappresentativa di nuove e diversificate forme di linguaggio, tesa a favorire la circuitazione degli spettacoli e il sostegno residenziale di artisti e compagnie di tutto il territorio nazionale. Le Rassegne Invito di Sosta_ danza contemporanea d’autore e Altre Danze_Portiamo i ragazzi a teatro!, sono presentate nei teatri in convenzione della città di Arezzo e di Cortona e le attività di residenza e di sostegno alle produzioni, nella sede di Cortona.

Le attività di formazione sono costituite da pratiche di studio, laboratori di approfondimento e di alta specializzazione, rivolti a danzatori ed attori professionisti e da specifici percorsi dedicati agli amatori e ai bambini, sia nella sua sede di Cortona che presso accademie, enti teatrali, festival ed associazioni. Con l’intento di avvicinare la cittadinanza all’arte del movimento, nasce nel 2012 il progetto Incamminarsi, aperto di recente anche ai bambini.

Tutte le azioni realizzate convergono verso una costante opera di radicamento nel territorio di residenza. Una missione concreta che Sosta Palmizi svolge a Cortona ed Arezzo, affiancando alla sua attività produttiva, iniziative di diversa natura per estendere il suo operato e avvicinarsi al pubblico con incontri, attività estive in site specific, interazione tra arti differenti nella rassegna itinerante CinemaèDanza, percorsi di inclusione, relazioni con le diverse realtà sensibili alle tematiche artistiche. Un insieme di buone pratiche che hanno portato negli anni un forte cambiamento di sguardo e di rinnovata conoscenza verso un’arte di grande valore.

 

 

Sosta Palmizi è sovvenzionata dal MiBAC Ministero per i beni e le attività culturali e dalla Regione Toscana/Settore Spettacolo nell’ambito delle residenze artistiche; è in convenzione con il Comune di Arezzo e con il Comune di Cortona per gli spazi di residenza; é socio sostenitore della Fondazione Guido d’Arezzo deputata al coordinamento e alla gestione delle attività culturali della città di Arezzo; è sostenuta dalla Fondazione Cassa di Risparmio sui progetti per il pubblico ed è membro del coordinamento RAT_Residenze Artistiche Toscane.

IT | EN
Torna su