Masako Matsushita

MONSONE (2019)

di Masako Matsushita
Coreografia: Masako Matsushita
Musicista e Direzione Sonora: Mugen Yahiro
Danzatori: Olimpia Fortuni, Roberta Racis, Giulia Torri Composizione Elettronica: Danilo Valsecchi
Costumi: Masako Matsushita
Consultazione Progettazione Scenografica: Francesco Landrini Oneoff
Disegno Luci: Maria Virzì
Consulenza Scientifica: Marlene Klockmann e Alice Leonardi
Premio Prospettiva Danza 2018
coproduzione Nanou Ass. Cult. e Associazione Sosta Palmizi
con il contributo di MiBAC, Ministero per i Beni e le Attività Culturali Direzione generale per lo spettacolo dal vivo, Regione Toscana Sistema Regionale dello Spettacolo

Monsone è uno spettacolo che coniuga arte del taiko, danza e musica elettronica, riflettendo sulla relazione tra essere umano e natura.
Monsone nasce dai due autori italo-giapponesi, Masako Matsushita e Mugen Yahiro, lei danzatrice e coreografa, e lui artista del taiko. Da questo essere al confine tra due culture prende vita questo progetto.

“Il monsone non porta solo acqua, porta vita. Il monsone è l’anima del paese” di Sturla Gunnarsson

monsone40_photocreditlucianoonza monsone35_photocreditlucianoonza monsone30_photocreditlucianoonza monsone14_photocreditlucianoonza monsone10_photocreditlucianoonza


Masako Matsushita

Masako Matsushita

classe 1986, è coreografa e danzatrice italo-giapponese. Consegue nel 2012 il BA (Hons) Dance Theatre al Trinity Laban Conservatoire of Music&Dance di Londra (UK) ricevendo il Simone Michelle Award per coreografia. Ha presentato lavori d’autore e in collaborazione per festival tra i quali Kilowatt Festival, The Erotic Cloth UK, Swallowsfeet UK, Neu/Now NL, ITS NL,, Revnedans e Sånafest NOR, Drodesera35° Motherlode IT e 16° Quadriennale d’Arte di Roma. Masako è stata artista in residenza presso RU-Residency Unlimited NYC, Erkki Hirvela Atelier Fi, CSC Garage Nardini, Teatro alla Misericordia e, con il duo Curandi Katz, Centrale Fies. Masako è una dei fondatori di 4bid Gallery Amsterdam. Come interprete per Matteo Fantoni, Sivan Rubinstein, Curandi Katz, Ingvild Isaksen, Cornelia Voglmayr, Janne Camille Lyester, Josiah McElheny, Matteo Fargion, Susan Sentler. Nel 2014 viene selezionata per partecipare al progetto di residenza coreografica Prove d’Autore XL presentando il lavoro HEDRA coordinato da Cantieri/Rete Anticorpi XL con la partecipazione dei partner AMAT, ARTEVEN, ELECTA e Teatro Pubblico Pugliese in collaborazione con la Scuola Balletto di Toscana, nel 2018 realizza la coreografia L.I.N.E.A. per l’Accademia Nazionale di Danza a Roma parte del progetto Resid’AND. Il lavoro LAND SKAP in collaborazione con I. saksenè una produzione Sånafest Festival con il sostegno del progetto DE.MO./Movin’UP II sessione 2016 a cura del Ministero del Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e di GAI – Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani.

CONTATTI

Associazione Sosta Palmizi
www.sostapalmizi.it – produzione@sostapalmizi.it – 0575/630678 – 393/9913550