Sagra

Sagra (2011)

ideazione Elisabetta di Terlizzi e Francesco Manenti
con Elisa Canessa / Cecilia Ventriglia, Elisabetta di Terlizzi, Francesco Manenti, Emanuel Rosenberg
creato in collaborazione con Federico Dimitri e Piera Gianotti

disegno luci Marco Oliani
co-produzione DGE – Lugano, Fondazione Not Vital, Sosta Palmizi
con il sostegno di Comune di Lugano, Centro artistico Il Grattacielo

Lo spettacolo SAGRA è lo sviluppo della ricerca coreografica e teatrale di Progetto BROCKENHAUS che pone al centro della propria indagine il legame tra corpo‚ azione e scrittura teatrale ed esplora il dialogo tra danza‚ teatro e musica. SAGRA nasce dalle evocazioni scatenate dalla musica della Sagra della primavera di Igor Stravinsky‚ dagli spunti offerti dalle memorie‚ i ricordi ed i commenti della versione che debuttò a Parigi nel 1913 con la coreografia di V. Nijinsky (rappresentazione che tanto scandalizzò il pubblico) e dall’autoritratto che con doloroso candore Nijinsky tracciò nei suoi Diari.

Spinti dal fascino di tante memorie legate al debutto della Sagra della primavera‚ (con Debussy e Ravel seduti in platea‚ ma “ai lati opposti per rivalità”; Nijinsky che‚ dietro le quinte‚ “in piedi su una sedia gridava i numeri ai ballerini come un capobarca” e il direttore P. Monteux‚ sul podio‚ ”impervio e impassibile come un coccodrillo” nel clamore delle contestazioni) abbiamo cercato di comprendere come poter restituire queste sensazioni con il nostro spettacolo.

In primo piano c’è un regista visionario che manovra la scena provando a mettere in atto il suo immaginario. Le sue visioni nel comporsi‚ scomporsi e susseguirsi crescono a dismisura fino a risucchiarlo in un vortice di danze e rituali che si scaricano nella terra.

La struttura portante dello spettacolo è costruita su di una serie di antinomie: il silenzio e la musica‚ il buio e la luce‚ la realtà e il sogno‚ lo spazio pieno e quello vuoto. In questo luogo si manifestano figure reali e surreali che riflettono frammenti del nostro sentire.

E’ uno spettacolo senza “una storia” ma è un insieme di immagini.

E’ il tentativo di dare una lieve carezza su un centenario di versioni di creazioni ispirate alla Sagra.

E’ l’emergenza del trovarsi di fronte all’atto di creare dal nulla al pieno.

E’ una coreografia che si sviluppa nella ricerca di tutte le gradazioni di grigio.

Sagra - Progetto Brockenhaus <em>@ Francesco Manenti</em> Sagra - Progetto Brockenhaus Sagra - Progetto Brockenhaus Sagra - Progetto Brockenhaus Sagra - Progetto Brockenhaus Sagra - Progetto Brockenhaus Sagra - Progetto Brockenhaus